6 febbraio  Cuore di Maria “Magnificat” 

cuore-immacolato-di-maria-1Ecco come il beato Gabriele M. Al­legra afferma che il Magnificat esprime tut­to il contenuto d’amore divino del Cuore Immacolato di Maria:

«Il Magnificat è il cantico della Diletta al Diletto, è il cantico d’amore del Cuo­re Immacolato, è la sinfonia che ci con­duce dolcemente entro questo giardino di delizie del Dio vivente; esso è la rive­lazione di questo Immacolato Cuore».

Se pensiamo alle poche volte che Maria Santissima ha parlato, secondo i Vangeli, e alle poche sue parole che sono state raccol­te e registrate dagli Evangelisti, realmente bisogna dire che l’inno del Magnificat è sta­to l’unica e vera rivelazione dell’intimo del suo Cuore Immacolato.

Quale contenuto ci rivela questo inti­mo “sublime” del Cuore Immacolato di Ma­ria? Che cosa conteneva dentro di sé e che cosa ardeva di continuo nel Cuore Imma­colato di Maria?

Conteneva la lode e la glorificazione del Signore, la gioia e l’esultanza nel Signore Iddio, il ringraziamento alla sua misericor­dia verso di Lei, verso i poveri e i picco­li, verso il popolo di Israele, verso l’intera umanità redenta. Si comprende che nel Cuore Immacolato di Maria c’era un’im­mensità di amore divino che, in sostanza, si estendeva non soltanto a tutta l’umanità e a tutta la terra, ma anche a tutto il cosmo: creature tutte di Dio Amore infinito, pre­sente nel suo Cuore materno.

Il Magnificat, infatti, fin dai primi due versetti, ci rivela subito che il Cuore del­ l’Immacolata è ripieno della lode e dell’e­sultanza verso Dio, espresse con l’anima e con lo spirito: «L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio Salvatore» (Lc 1,46­47).

Questo è il modello supremo per ogni cuore che vuole amare Dio: amarlo con tutta l’anima e con tutto lo spirito, proprio come lo amava continuamente la Madonna con il suo Cuore Immacolato. E allo stesso modo ci esorta anche il grande sant’Am­brogio, spingendoci ad armonizzare tutto il nostro cuore con il Cuore Immacolato di Maria per imparare anche noi ad amare Dio con tutta l’anima e con tutto il cuore. Ecco le parole ammirabili di sant’Ambrogio:

«Sia in ciascuno l’anima di Maria a magnificare il Signore; sia in ciascuno lo spirito di Maria ad esultare in Dio».

Recitare con amore il Magnificat… 

Grande è stato l’esempio dell’amore al­ la recita del Magnificat da parte del bea­to Gabriele M. Allegra, francescano. Egli si propose di recitarlo spesso e bene, per l’importanza e il valore dell’inno di Maria Santissima. 

Egli aspirava, in realtà, a saperlo re­ citare come lo recitò la Madonna, come lo recitò il Cuore Immacolato di Maria. 

Dopo la preghiera giornaliera del San­to Rosario, il Magnificat era la preghie­ra mariana che il beato Gabriele Allegra recitava più di frequente con fervore e leti­zia, per ringraziamento al Signore e alla Madonna di tutte le grazie che riceveva in abbondanza, e talvolta lo riceveva in modo anche miracoloso. Lui stesso scrisse il suo proposito: «Voglio recitare il Magnificat spesso, e voglio recitarlo bene». 

Egli, grande biblista, oltre che grande missionario in Cina, ebbe da Dio il dono immenso di riuscire a tradurre l’intera Bibbia nella difficile lingua cinese e quan­do si metteva a scrivere lo faceva sempre «alla soave presenza» della Madonna. Ogni volta che finiva la traduzione di un nuovo libro della Bibbia avvertiva il bi­sogno di recitare, insieme ai suoi colla­boratori e confratelli, un Magnificat di ringraziamento. 

Se il Magnificat è l’inno che ci svela l’al­tissimo contenuto d’amore divino del Cuo­re Immacolato di Maria, dobbiamo pensare che sicuramente il nostro pregare con il Magnificat sarà gradito alla divina Mamma, imparandolo anche noi a recitarlo bene e di frequente, sia per farla contenta, sia per avvicinare e assimilare il nostro povero cuore al suo sublime Cuore Immacolato.

Siamo così lenti noi, purtroppo, a rico­noscere i benefici e le grazie che il Signore ci dona e che la Madonna ci ottiene con il suo Cuore di Mamma tenerissima, scam­pandoci o preservandoci anche da molti pericoli che non vediamo, mentre siamo sempre pronti a lamentarci e reagire con impazienza, se non con rabbia, di fronte a qualsiasi disturbo o difficoltà che incontria­mo; e perciò siamo così incapaci di ringra­ziare con la devozione dei santi servendoci della splendida preghiera ­inno Magnificat che ci fa imitare il Cuore della Madonna nel suo sublime ringraziare Iddio per le grazie ricevute, con tutto l’amore dell’ani­ma e l’esultanza dello spirito.

Il Magnificat alla scuola dei santi… 

Potremmo tutti imparare, alla scuola dei santi, a cogliere i grandi valori del Cuo­re Immacolato di Maria espressi mira­bilmente dal suo cantico del Magnificat e quindi potremmo attingere a quei valori divini del Cuore Immacolato imparando anche noi tutti a servirci di questa santa preghiera mariana di ringraziamento – il Magnificat – per tutte le cose grandi e pic­cole, per tutte le grazie di prim’ordine o di second’ordine. 

Ricordiamo qui, ad esempio, anche il beato Contardo Ferrini, laico non sposa­ to, grande professore universitario, ricco di una spiritualità elevatissima per le tensio­ni ardenti di amore divino presenti nel suo cuore e nella sua mente. Una delle pratiche spirituali più felici del beato Contardo era la recita del Magnificat, ogni mattina, durante il ringraziamento alla Comunione Eucaristica, che faceva con la devozione di un serafino. 

Pregare con il Magnificat, nel rin­graziamento alla Comunione Eucaristica, potrebbe significare pregare con il Cuore stesso dell’Immacolata, rivolgendo a Gesù Eucaristico, realmente presente nel cuo­re, gli stessi sublimi sentimenti di lode, di gratitudine e di ringraziamento del Cuore Immacolato di Maria. Quale ringrazia­ mento di amore divino! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...