Petizione contro l’eutanasia

unknownVolentieri pubblichiamo la petizione del Presidente di Provita, per sostenere i deputati che in questi giorni stanno contrastando l’iniziativa volta ad approvare l’eutanasia, promossa da tutta la sinistra, (PD, M5S e Sinistra Ecologia e Libertà). Si tratta di una raccolta di firme, per far sentire la nostra vicinanza ai parlamentari che difendono il valore della vita umana ormai ridotto a meno di una cosa.

I deputati sono: Eugenia Roccella di Idea, Paola Binetti (Udc), Raffaele Calabrò (Ap), Benedetto Fucci (Cor), Gian Luigi Gigli (Des-Cd), Domenico Menorello (Sc), Alessandro Pagano (Lega), e  Antonio Palmieri (Fi). 

All’Assemblea della Camera dei deputati inizierà presto la discussione sul ddl in materia di DAT (Disposizioni anticipate di trattamento). Il testo base adottato prevede che il medico sia vincolato dalle dichiarazioni anticipate (magari rese molto tempo prima) di un paziente, o di un suo “fiduciario”, anche quando in queste c’è la richiesta di sospensione della nutrizione e dell’idratazione. In altre parole, si può obbligare il medico a uccidere il malato di fame e di sete. Il testo introduce a tutti gli effetti l’eutanasia omissiva.

I malati hanno bisogno di accompagnamento e – quando le circostanze lo richiedano – di cure palliative per il controllo del dolore. La loro eventuale disperata richiesta di morte è una pressante richiesta di aiuto e di accompagnamento. La loro dignità di persone vieterà sempre di considerare la loro vita come inutile e distruttibile.

Dietro all’eutanasia vi è tanto egoismo, rilevanti profitti e una mentalità eugenetica per cui chi non produce è di peso e va eliminato. La legalizzazione dell’eutanasia offende nel profondo la dignità di chi lotta con coraggio contro i mali incurabili e le disabilità.

Firma al link indicato sotto per far sentire la tua voce contro chi, con questa legge, introduce l’eutanasia omissiva, mette in discussione il diritto alla vita delle persone malate; violenta la coscienza del medico; trasforma in atti potenzialmente illeciti gli atti di sostegno vitale dovuti a tutti, come il dar da mangiare e da bere; infine, infrange il principio su cui si regge il convivere civile e pacifico di tutti i popoli: “Non uccidere”.

http://www.notizieprovita.it/step1.php?rel=petizione&ref=NO%20all%27eutanasia%20e%20alle%20DAT

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...