Sentenze ingiuste che incentivano l’odio

1517316558-pubblicit-lituaniaÈ assolutamente vergognosa la decisone della Corte di Strasburgo di assolvere l’azienda lituana di abbigliamento, la Sekmadienis, dopo l’irriverente pubblicità di Jeans fatti indossare da personaggi che richiamano Gesù e Maria.

Con questa sentenza, la Corte Europea dei diritti dell’uomo, antepone il diritto alla libertà di espressione al diritto di libertà religiosa.

Non possiamo che constatare la strumentalità di questa sentenza ingiusta, anche perché in perfetta controtendenza rispetto alla piega totalitaria che sta assumendo la cultura europea. Infatti, pare che la libertà di espressione sia un diritto da evocare solo quando in linea con il pensiero unico. Un esempio per tutti? La gogna che si deve subire se si osa dire che la famiglia non può essere formata da persone dello stesso sesso.

Simili episodi di blasfemia offendono la religione cristiana e la loro assoluzione promuove il disprezzo per il cristianesimo in Europa.

Ironia della sorte: mentre tra le motivazione della sentenza della Corte Europea dei diritti umani vi troviamo che la pubblicità dell’azienda di abbigliamento non incita all’odio, non possiamo non assodare che la sentenza va esattamente nella direzione opposta. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...