I consacrati di Maria e il Trionfo del Cuore Immacolato. Urgenza profetica della consacrazione a Maria.

Solo chi “entra” nel Cuore Immacolato di Maria, chi gli si affida, chi gli si consacra è certo, oggi, di ottenere salvezza, rimanendo invece a rischio di salvezza eterna chiunque rifiutasse questo mezzo eletto dal Cielo per la salvezza del mondo. Qualche riflessione conclusiva sulla relazione che intercorre tra consacrazione a Maria e Trionfo del Cuore Immacolato…

I consacrati e il Trionfo del Cuore Immacolato. La consacrazione e la missione del « mistico calcagno » dell’Immacolata

Perchè la consacrazione a Maria è direttamente connessa alla missione del suo « mistico calcagno »? perchè per l’affermazione del Trionfo del Cuore Immacolato è necessario che sia sconfitto il serpente-drago; per sconfiggere il serpente-drago è necessario trovare la grazia; per trovare la grazia occorre trovare Maria; per trovare Maria, infine, bisogna consacrarsi a Lei…

I consacrati di Maria e il Trionfo del Cuore Immacolato. Cos’è il « Trionfo » ?

La Madonna a Fatima, nel luglio 1917, faceva una grandiosa e consolante promessa: « Alla fine il Mio Cuore Immacolato trionferà ». Tale evento sarà l’esito di quella sconfitta di satana che si avrà attraverso l’interferenza dei consacrati di Maria, come la divina Rivelazione e i Profeti di Maria hanno preannunciato.

Il marchio degli eletti: il mistero del « sigillo » di Apocalisse 7, 2-3

In Ap 7, 2-3 si parla di un misterioso “sigillo”  che l’Angelo di Dio imprime sugli eletti. In virtù di questa “spirituale impressione”, i giusti appartengono al Signore, si riconoscono a vicenda e militano per un fine comune e il Pastore supremo non dimentica che si è impegnato a proteggerli e salvarli… Cerchiamo di scoprire qualcosa di più circa questo segno di salvezza …

L’esercito di Maria: gli « apostoli degli ultimi tempi »

Se, incuriositi, ci si domandasse chi sia questo “calcagno di Maria”, quale sia “l’identità” dei figli eletti della Madonna di cui parlano san Luigi Grignion e san Massimiliano Kolbe, è lo stesso profeta dei Tempi di Maria, il Montfort, a delinearne in maniera splendida la fisionomia morale e spirituale.